COS’E LO SMALTO SEMIPERMANENTE?

Manicure perfetta in poco tempo

Semipermanente Le unghie sono un dettaglio indispensabile per chi desidera avere un aspetto curato, ecco perché è importante prendersene cura quotidianamente. Se siete stanche di stare continuamente dietro allo smalto che si rovina, è arrivato il momento di optare per il semipermanente. Si tratta di un prodotto fotoindurente, si asciuga in pochi secondi sotto ad una luce a raggi UV, consentendo così di avere delle unghie impeccabili, con effetto naturale per almeno 15 giorni (la durata può variare a seconda della crescita personale delle unghie). È ideale anche per chi non vuole (o non può) tenere le unghie molto lunghe. Per far sì che il risultato sia perfetto, quest’ultime dovranno essere pulite e lisce, condizione che si ottiene solo con dei prodotti specifici e di qualità.

DIFFERENZA TRA SEMIPERMANENTE E GEL

Tecniche di applicazione

Semipermanente

Lo smalto semipermanente è contenuto in un tubetto con il pennellino incorporato e si applica sulle unghie come un classico smalto, quindi in maniera abbastanza semplice e veloce. I passaggi da fare per stenderlo correttamente sono essenzialmente 4. Si parte dalla base trasparente, si procede con uno smalto gel colorato a vostro piacimento, (da passare due volte mi raccomando), e si conclude con la base finale per sigillare il lavoro appena eseguito. È necessario quindi, avere a propria disposizione tutto il necessario e la lampada a raggi UV che fissa il colore sull’unghia. Il gel invece è contenuto all’interno di un vasetto più grande e anch’esso si applica sulle unghie con un apposito pennello. Per riuscire ad utilizzarlo, occorre avere una formazione professionale. Per rimuovere lo smalto semipermanente basta un impacco con un solvente specifico e non occorre limare l’unghia in profondità, mentre per rimuovere il gel è necessaria una limatura più decisa.

 

Vantaggi e svantaggi dello smalto semipermanente

Semipermanente

Lo smalto semipermanente ha diversi vantaggi, primo fra tutti la lucentezza che emana una volta applicato, e che, adottando dei piccoli accorgimenti, può persistere per tutto il tempo. Invece tra gli svantaggi dello smalto semipermanente troviamo l’impossibilità di effettuare allungamenti o la ricostruzione delle unghie con nessuna tecnica. E’ importante sapere che il remover agisce solo se il primo strato di smalto viene rimosso tramite lima.

In conclusione possiamo affermare che lo smalto semipermanente è un prodotto innovativo che ha rivoluzionato il mondo della ricostruzione unghie. È la soluzione ideale per chi desidera avere mani sempre perfette e in ordine, senza però dover applicare lo smalto ogni giorno, e soprattutto, senza ricorrere alla tecnica del gel. Se si vuole mantenere il colore lucido come il primo giorno di applicazione, è bene evitare contatti prolungati con l’acqua (specialmente calda). Inoltre quando si fanno dei lavori che implicano l’utilizzo frequente delle mani, è il caso di utilizzare dei guanti come protezione per le unghie. Infine ricordatevi di scegliere sempre prodotti di ottima qualità e, se potete, affidatevi ad una professionista per non rischiare di creare uno stress eccessivo alle vostre unghie.

Chiudi il menu